Viessmann_MS_00618

COS’E’ UN IMPIANTO SOLARE:
Il sole è una fonte energetica unica: la sua energia non solo è inesauribile e gratuita, ma rispetta l’ambiente molto più di qualsiasi altro tipo di energia accessibile all’uomo. Ogni otto minuti il sole fornisce un’energia pari al fabbisogno di un anno dell’intera umanità.
Lo sfruttamento dell’energia solare che raggiunge la terra in un solo giorno consentirebbe di coprire il fabbisogno dell’umanità per 180 anni e di non utilizzare più gas o elettricità.

caldaia-combinata pannelli-solari-bollitore impianto-solare

In virtù di questo si deduce che per chi vive in case mono o bifamiliari e a volte anche per chi abita in appartamento è possibile risparmiare installando pannelli solari termici o fotovoltaici.

Il solare termico produce acqua calda sanitaria o produce acqua per utilizzo tecnico, ovvero, quell’acqua che viene immessa nei circuiti di riscaldamento, ovviamente necessita la sua integrazione all’impianto idraulico o di riscaldamento dell’abitazione. Secondo gli ultimi dati ENEA la produzione di acqua calda sanitaria incide per il 53% del consumo di gas per il riscaldamento. E’ da notare che soprattutto i mesi estivi sono quelli di maggior consumo di gas per la produzione di acqua calda sanitaria.
L’impianto solare termico Permette la conversione diretta dell’energia solare in energia termica per la produzione di acqua calda sanitaria o per il riscaldamento; esso consiste nell’ installazione di pannelli o collettori composti da un assorbitore (in grado di incamerare il calore dei raggi solari) percorso dal fluido da riscaldare (acqua, freon,glicole) e collegato a un serbatoio di accumulo. Il serbatoio può essere incorporato nel pannello o non incorporato e quindi posizionabile in un locale tecnico. Le tecnologie più utilizzate sono i collettori piani vetrati o i collettori sottovuoto (più efficienti, ma più cari e sottoposti a maggiore manutenzione). I pannelli solari sono un sistema complementare per ridurre il consumo di energia pertanto consigliabile ad integrare il sistema con un generatori a combustibile fossile o biomassa.
Di norma i pannelli s’installano sulle coperture delle abitazioni, esposti verso sud. Un impianto in grado di coprire le esigenze di una famiglia media occupa 4 metri quadrati e riesce a produrre fino a 150 litri d’acqua calda al giorno alla temperatura media di 40/45°C
Grazie alle detrazione fiscali il recupero dell’investimento va da 2 a 5 anni, a seconda del consumo medio di acqua calda della famiglia. In genere la vita del pannello è di 20 anni
Il solare fotovoltaico, invece, produce elettricità, deve essere allacciato alla rete di distribuzione dell’abitazione e pertanto alla rete pubblica, il che impone accurati calcoli costi-benefici preliminari, poiché il consiglio è di non sovradimensionare l’impianto rispetto ai consumi elettrici del fruitore. Consente, pertanto, di sfruttare l’energia irradiata dal sole per produrre energia elettrica.
Elemento cardine del solare fotovoltaico è la cella fotovoltaica,ovvero un sistema costituito da una sottile “fetta” (0,3 mm) di materiale semiconduttore (wafer), in genere silicio, opportunamente trattata. L’energia si ottiene quando la luce solare, colpendo una cella, toglie gli elettroni più esterni degli atomi di silicio della cella, creando una corrente elettrica continua. Gli impianti domestici sono quasi sempre collegati alla rete nazionale, che supplisce nelle ore in cui il generatore fotovoltaico non è in grado di produrre l’energia necessaria e, viceversa, incamera l’energia prodotta e non subito consumata

Gli impianti, soprattutto se collegati alla rete nazionale, vengono di norma installati sulle coperture o sulle facciate degli edifici, recentemente vi è la possibilità di integrare i moduli fotovoltaici nelle architetture, ad esempio al posto delle tegole del tetto, ma vi è la possibilità anche installare l’impianto, ad esempio, in un giardino

Gli impianti fotovoltaici in genere non richiedono grandi manutenzioni. L’investimento iniziale si ammortizza fra i 9 e i 12 anni, tenendo conto degli incentivi pubblici, il pannello può durare per un periodo di circa 25 anni.

Scarica il pdf della Scheda Collettori

Fonti Rinnovabili

pompe-calore fotovoltaico solare-termico